Salta il contenuto
Soli 3€ di spedizione per ordini sopra i 69€
Soli 3€ di spedizione per ordini sopra i 69€
I calcoli nei cani e nei gatti

I calcoli nei cani e nei gatti

Gli accumuli di minerali che possono causare disagi ai nostri amici a quattro zampe vengono chiamati calcoli. Sono delle formazioni di minerali che si aggregano nel tratto urinario causando difficoltà nella minzione, piccole lacerazioni con conseguenti perdite di sangue, ostruzioni e in casi estremi possono arrivare ad essere fatali.

I calcoli nei cani e nei gatti sono molto comuni e le relative calcolosi possono essere trattate in maniera rapida ed efficiente tramite l’uso di fitoterapici che, oltre a risolvere in maniera naturale il problema, presentano effetti collaterali nulli. Possiamo riconoscere le calcolosi nei cani e nei gatti grazie ad una serie di segnali come ad esempio la presenza di sangue nelle urine, correlata ad una difficoltà evidente nell’urinare ed un numero di volte più alto del solito, questo perché l’animale sente un forte stimolo ma il dolore e il fastidio provocati dalla calcolosi gli impediscono di svuotarsi serenamente.

In questi casi bisogna recarsi da un veterinario che sottoporrà l’animale ad esami specifici per accertarsi che la diagnosi sia corretta ed agire con molta pazienza somministrando una cura adeguata, tenendo sempre conto dei bisogni dei nostri amici a quattro zampe. Oltre a questo si potrà notare l’effetto di una calcolosi nel cane e nel gatto per altri sintomi minori, come vomito, mancanza di appetito, agitazione (soprattutto nei momenti e nei luoghi in cui è solito espletare i suoi bisogni), ma sono da intendersi come significativi di un problema di calcoli solo tenendo conto di quelli elencati sopra.

Se i calcoli nel cane e nel gatto si accumulano in maniera eccessiva, o raggiungono dimensioni eccessive, si dovrà ricorrere ad un operazione chirurgica per asportarli dato che raramente si può agire in maniera efficiente somministrando altre tipologie di cure. Si può agire in maniera preventiva facendo seguire al proprio animale una dieta equilibrata, mantenendo una buona idratazione dello stesso e sottoponendolo a controlli annuali, come esami delle urine per verificare che non ci siano principi di formazione o simili. I calcoli nei cani e nei gatti sono un problema a cui si approcciano molti proprietari, se diagnosticato in tempi relativamente brevi, può essere risolto serenamente con le apposite cure ma bisogna ricordarsi di non sottovalutarlo mai per evitare che si creino complicazioni.

E’ quindi fondamentale imparare ad ascoltare il proprio animale per riconoscere in lui i primi segni di questo problema ed agire così tempestivamente con il supporto di un veterinario e di un’adeguata cura nella calcolosi del cane e del gatto.

Articolo precedente Zanzare e leishmaniosi nel cane
Articolo successivo La Diarrea nel Cane e nel Gatto

Nota Bene - Disclaimer

Tutte le informazioni riportate all'interno dei nostri articoli blog, sono pura espressione dei loro autori e non hanno nessuna valenza specialistica. In nessun caso quanto riportato dovrà essere inteso come consulenza, indicazione, prescrizione o suggerimento. In nessun caso dovranno essere applicati sistemi, alimentazioni, pratiche. e qualsiasi altra informazione, presente nei contenuti di questo sito, senza prima aver consultato un Vostro esperto di fiducia. DOG Performance, DOG Power S.r.l. e gli autori di questo sito, declinano ogni responsabilità civile e/o penale, su eventuali danni insorti dalla messa in pratica di concetti riportati su questo sito.